“L'idea è quella di offrire un nuovo punto di ascolto, di conoscenza, accoglienza e orientamento alla rete dei servizi. Un gruppo ‘aperto’, ma principalmente di sostegno ai familiari di persone che praticano il gioco in maniera compulsiva”.

Così Cristina Adravanti, Coordinatrice Centro Studi e Consulenze di Fondazione CEIS ONLUS di Parma, sintetizza le finalità del nuovo gruppo attivato per combattere la piaga del gioco d’azzardo patologico, fenomeno che, anche nel Parmense, ha acquisito dimensioni rilevanti.

Primo appuntamento martedì 12 novembre, dalle ore 20.30 alle 22.30 presso la sede della Fondazione CEIS in Strada Comunale del Paullo, 20. Gli incontri si susseguiranno poi con cadenza quindicinale. “L’obiettivo è potenziare gli interventi CEIS nel territorio, aggiungendo alle numerose attività di prevenzione delle dipendenze patologiche nelle scuole (oltre 200 ore, più di 1200 studenti contattati solo lo scorso anno), un’azione diretta rivolta ai familiari, agli amici, ai datori di lavoro che intendono sostenere le persone affette da GAP a cambiare stile di vita, a reinserirsi in famiglia e nella vita sociale”.

Il nuovo Gruppo di sostegno CEIS, coordinato da una pedagogista esperta nel trattamento della ludopatia, si inserisce nel progetto distrettuale “Non è un gioco!”, coordinato da Comune e SerDP di Parma e attuato in collaborazione con le comunità locali. Lo slogan, “Scommetti su di te”, ricalca quello degli altri gruppi di auto mutuo aiuto del CEIS a Modena, Mirandola, Carpi e Bologna.

 

Sono aperte le iscrizioni per il IV Convegno Nazionale organizzato dalla comunità In Volo (Gruppo CEIS) e la Fondazione CEIS onlus dal titolo " Curare la complessità nei Disturbi dell'alimentazione: costruire l'alleanza, promuovere il cambiamento".  Il convegno si terrà a Parma il 14 NOVEMBRE 2019. Si tratta di un appuntamento biennale ormai diventato fisso nella programmazione della Fondazione a supporto della crescita dei suoi operatori, dei servizi, dei professionisti e della collettività sui temi del disturbo alimentare. Un appuntamento sempre molto atteso per la qualità dei relatori che intervengono al convegno. 

Il convegno, inserito nella rassegna "La salute della Salute Mentale edizione 2019" dell'AUSL di Parma , è realizzato in collaborazione con il Programma Disturbi del Comportamento Alimentare della stessa AUSL. 

Molti gli enti che hanno voluto patrocinare l'evento. Oltre all'AUSL di Parma, l'Azienda Ospedaliera-Universitaria della città, la Regione Emilia-Romagna, la SIPA (società italiana di psicopatologia dell'alimentazione) l'IDIPSI (istituto di psicoterapia sistemica integrata) e il Coordinamento Nazionale Disturbi Alimentari.  

Sono stati invitati l'Assessore Regionale alla Sanità Sergio Venturi, il Direttore Generale dell'AUSL di Parma Elena Saccenti, il Direttore Generale dell' Azienda Ospedaliera-Universitaria Massimo Fabi, il Presidente del Coordinamento Nazionale Disturbi Alimentari Maddalena Patrizia Cappelletto. Introdurrà i lavori  il Presidente della Fondazione CEIS Padre Giuliano Stenico.

 
L'evento è accreditato ECM (8 crediti).
 
PER CONSULTARE IL PROGRAMMA, TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI E PER ISCRIVERSI: www.ceisformazione.eu/dca